Qualche piccolo segreto per un colloquio di lavoro vincente

Scaletta della conferenza

  • Saluti ai partecipanti e breve presentazione del relatore e di come questa conferenza si inquadra nella attività e nella mission di ……
  • Il colloquio di lavoro. Cosa è e cosa non è.
  • Gli elementi fondamentali per affrontare al meglio il colloquio di lavoro

Prima del colloquio

  • Con chi avremo a che fare
  • Le informazioni sulle caratteristiche e le attività dell’azienda e sul selezionatore.
  • Le quattro tipologie di selezionatori (selezionatore professionista, interno o esterno all’azienda; addetto o responsabile di reparto; direttore del personale; titolare dell’azienda).
  • La telefonata iniziale (o la email).
  • Le riflessioni prima dell’appuntamento.
  • Qualche prova a casa. Il role play.

Durante il colloquio

  • La puntualità.
  • Il look.
  • Il curriculum (portane una copia con te al colloquio).
  • I primi 90 secondi.
  • La cordialità, il sorriso, la calma e la positività. Gestisci l’ansia.
  • La coerenza e la sincerità (ma comunque venditi bene).
  • La comunicazione non verbale (la stretta di mano; le posture; non sederti prima del selezionatore; il contatto visivo; i cenni di assenso; la naturalezza; ascolta con attenzione).
  • Cosa dire: le motivazioni; il percorso di studi e di esperienze. Un grazie finale.
  • Di cosa è meglio non parlare: retribuzioni; ferie; relazioni e raccomandazioni; critiche a terzi; opinioni politiche.
  • Le domande finali da fare al selezionatore. Cosa si aspetta da me l’azienda? Come posso migliorare e imparare?
  • Approfondisci un dettaglio che ti ha colpito nel colloquio (e dimostra così di aver avuto attenzione e positiva curiosità).

Le Soft Skills.

Cosa e quali sono e perché sono fondamentali.

Ambito Gestione dell’Individuo

  1. Fiducia in sé stessi.
  2. Autonomia.
  3. Resistenza allo stress e gestione dell’ansia.
  4. Intraprendenza e spirito di iniziativa.
  5. Apprendimento in maniera continuativa.
  6. Conseguimento degli obiettivi.

Ambito Gestione del Contesto

  1. Flessibilità e adattabilità.
  2. Gestione dello spazio (ordinare e organizzare) e del tempo (pianificare).
  3. Precisione e attenzione ai dettagli.
  4. Problem solving.

Ambito Gestione della Relazione

  1. Capacità comunicativa.
  2. Gestione delle informazioni.
  3. Team working.
  4. Leadership.

Spazio finale per le domande e le osservazioni dei partecipanti.